logo-mini

Il nostro stile è camminare insieme nella Gioia: dalla "Squadra Gioiosa" la presidenza di gruppo - alla "Assemblea Gioiosa", momento nel quale partecipano tutti i fucini. Ciascuno con i propri talenti si mette al servizio del gruppo, partecipando alle varie "Equipe Gioiose".

“Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga” (Gv 15,15). E’ la Parola che ha segnato l’inizio di questa esperienza e che orienta tuttora il nostro cammino fucino.

Venivamo da strade e storie diverse, semplici studenti fuori sede all’inizio del nostro percorso universitario, disorientati, pieni di sogni, eppure in seguito abbiamo capito che il nostro desiderio di felicità e di comunione si realizzava nel desiderio che Dio aveva per questa realtà universitaria: ridare speranza e gioia ai suoi figli, specialmente a quelli lontani dal Suo Amore.

Così nel giugno del 2009, ancora poco consapevoli del grande progetto di cui saremmo diventati strumento, abbiamo detto il nostro “Si”, seguendo l’esempio del Beato Pier Giorgio Frassati, anch’egli giovane fucino.

Da quel momento questo progetto cresce e, con nostro grande stupore, si rinnova giorno per giorno. Questo perché è stato e continua ad essere luogo dell’Incontro con Cristo, vissuto nell’amicizia e nel sostegno fraterno, condiviso nell’università e nell’essere cittadini attivi, impegnati a costruire un futuro di speranza.

Fuci Urbino

Il nostro stile è camminare insieme nella Gioia: dalla "Squadra Gioiosa" la presidenza di gruppo - alla "Assemblea Gioiosa", momento nel quale partecipano tutti i fucini. Ciascuno con i propri talenti si mette al servizio del gruppo, partecipando alle varie "Equipe Gioiose".

“Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga” (Gv 15,15). E’ la Parola che ha segnato l’inizio di questa esperienza e che orienta tuttora il nostro cammino fucino.

Venivamo da strade e storie diverse, semplici studenti fuori sede all’inizio del nostro percorso universitario, disorientati, pieni di sogni, eppure in seguito abbiamo capito che il nostro desiderio di felicità e di comunione si realizzava nel desiderio che Dio aveva per questa realtà universitaria: ridare speranza e gioia ai suoi figli, specialmente a quelli lontani dal Suo Amore.

Così nel giugno del 2009, ancora poco consapevoli del grande progetto di cui saremmo diventati strumento, abbiamo detto il nostro “Si”, seguendo l’esempio del Beato Pier Giorgio Frassati, anch’egli giovane fucino.

Da quel momento questo progetto cresce e, con nostro grande stupore, si rinnova giorno per giorno. Questo perché è stato e continua ad essere luogo dell’Incontro con Cristo, vissuto nell’amicizia e nel sostegno fraterno, condiviso nell’università e nell’essere cittadini attivi, impegnati a costruire un futuro di speranza.